la libraia virtuale

Recensioni e consigli di lettura

Benvenuti in libreria!

benvenuti

Libreria SS Quaranta, Treviso

Facciamo un gioco: questa è una libreria. All’interno c’è una libraia che accoglie il cliente-lettore, pronta ad orientarlo e guidarlo nella scelta.
La libraia capirà se si tratta di un lettore a proprio agio in quel luogo, che desidera essere lasciato a sé, nel rapporto con il profumo della carta stampata; individuerà il cliente che è a disagio, incerto, che necessita di essere affiancato nella scelta.

Saluterà, invitando ad entrare in relazione, ascoltando il bisogno della persona, diverso per ognuno.

Talvolta il cliente sa cosa vuole, cerca un preciso libro, che potrebbe esserci o meno, che sarà forse necessario ordinare ma, trovandosi lì, si interesserà anche ad altro; facilmente avvierà un colloquio con la libraia. Acquistare libri, leggerli, è anche parlarne, condividere.

La libreria è il luogo in cui c’è la libraia: la sua funzione rende tale la libreria.

Il libro, come oggetto, si trova oggi in altri luoghi, persino al supermercato.

Oggi, neppure il luogo fisico è necessario perché esista una libreria: i libri si ordinano anche on line.

Oggi, ciò che chiamiamo, con termine improprio, libreria, è talvolta  un magazzino self service in cui sono stipati migliaia di oggetti a stampa, dove non c’è una libraia; è un luogo di disorientamento, in cui manca la relazione, manca la conoscenza del cliente e del libro, manca quel medium che rende il luogo-tempo in libreria un unicum nella vita di tutti noi che leggiamo.

Oggi, l’oggetto-libro non necessita neppure della carta e della stampa: si fruisce in formato digitale – e non è di poco conto la possibilità di portare con sé, ovunque, una intera biblioteca in tasca. Per il lettore compulsivo – e chi è lettore solitamente lo è – questa possibilità ha cambiato la vita, mentre il libro a stampa resta un oggetto insostituibile rispetto al quale, tuttavia, l’e-book sta portando un cambiamento importante nelle scelte di acquisto, che diventano più esigenti. E questo è un bene.

E dunque, questa vuole essere una libreria: nella quale manca uno spazio fisico colmo di libri; manca anche l’odore della carta, la possibilità di palpeggiare l’oggetto libro, assaggiarlo; manca quel percorso che porta a prendere e lasciare un libro via l’altro fino a prendere con sé quello, o quelli, che in qualche modo ti si attaccano alla mano, che ti dicono sono proprio io e sono per te.

Chi legge sa. E sa quanto queste cose siano importanti.

Qui può, tuttavia, esserci un tempo condiviso tra chi sceglie libri, il cui acquisto fisico avverrà altrove, nei diversi modi che oggi ci si offrono, e qualcuno che propone una scelta di libri di cui condividere la lettura. Qui vuole esserci una libraia, qualcuno che, leggendo, ti dice del libro che ha letto, ne parla con te, si chiede se potrà appartenerti o a quale momento del tuo leggere potrà rispondere.

Per questa via, potrebbe nascere una piccola comunità di gente che, ognuno libraio per l’altro, valuta, condivide, indirizza, commenta: tutte cose senza le quali si perde molto della lettura di un libro, che è relazione, che necessita di condivisione nel dialogo tra lettore e lettore, non solo tra un lettore e il suo libro.

La libreria nascerà a partire da un libro, che verrà proposto o, perché no, sconsigliato. I libri diverranno due, tre, quattro, cento e la libreria crescerà, sperando di arricchirsi di dialogo e proposte e recensioni di altri con cui sviluppare un confronto, pareri diversi, scambi: sui libri che ciascuno legge, anche ma non primariamente sulle novità e, perché no, soprattutto sulle riletture.

In attesa delle vostre proposte e delle vostre recensioni, buona lettura.

Ivana Daccò

Blog che seguo

Follow la libraia virtuale on WordPress.com

Archivi

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. I contenuti sono di proprietà di lalibraiavirtuale.com salvo diritti di terzi. Alcune foto pubblicate sul blog sono state prese da internet e valutate di pubblico dominio. Se ritenete che la pubblicazione di qualsiasi foto leda i vostri diritti vi invitiamo a scriverci a lalibraiavirtuale [at] gmail [dot] com indicando il materiale di cui chiedete la rimozione. Rimuoveremo nel più breve tempo possibile.
Pensieri lib(e)ri

"Così ho messo tutto a posto. Sulla pagina, almeno. Dentro di me tutto resta come prima." I. Calvino

Italianostoria

Materiali per lo studio della Lingua e Letteratura Italiana, della Storia, delle Arti

Disturbi Letterari

Blog letterario di Chiara Cecchini, giornalista: Libri, recensioni, commenti

C’è una vena ma non la trovo

Ognuno è artefice del proprio vino

Se puoi sognarlo, puoi farlo.

Viaggiando, fotografando, leggendo, sognando... non importa come, lascia che la vita che ti gira intorno ti attraversi l'anima...

THE REVIEWERS

Parliamo di LIBRI, FUMETTI, SERIE TV, FILM, ANIME, MUSICA E DOCUMENTARI.

La Critichella

Film e serie tv senza peli sulla lingua

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.